Maurizietto, Maurizietto…

 

rocco-shiavone

Mauriziooo…che essere immondo!!! direbbe Benigni, forse ce l’aveva proprio con lui nel suo “Piccolo Diavolo”.

Ci riferiamo a Maurizio Gasparri, ex Ministro della Repubblica, attualmente parlamentare, politico di professione, ex fascista e ora compagno di merende dei vecchi democristiani, ultimamente balzato alle cronache solo per la sua presenza fissa nella classifica “Social top ten” di Gazebo e non per qualche attività parlamentare di rilievo, per la quale è profumatamente pagato.
Il suddetto, qualche giorno fa, ha un colpo di genio e presenta un’interrogazione parlamentare per far sospendere la messa in onda di una serie TV, condannando le abitudini del suo protagonista, tale Rocco Schiavone, personaggio immaginario uscito dalla penna di Antonio Manzini e interpretato dall’ottimo Marco Giallini.
Rocco è un poliziotto capace, dai modi burberi e fuori dagli schemi, con la grave colpa, secondo Gasparri, di fumarsi qualche canna…
E Viva Dio! La Rai fa un una fiction diversa dalle solite fino ad ora proposte, politicamente scorretta (forse), senza il buonismo nauseante a cui ci ha abituati. Ma a Maurizio questo non va bene, non riesce proprio a digerirlo e rincara la dose:
“Rocco Schiavone è un farabutto della peggior specie, un delinquente di grosso calibro, oltre che un tossico e un procacciatore di prostitute…”
E che è?!?! neanche stesse parlando di qualche suo collega di partito!
1687009_gasparri
Nella sua farneticazione l’ex Ministro attacca anche la povera Ilaria Cucchi, sorella del geometra ucciso in circostanze ancora da chiarire (Epilessia ci hanno raccontato) e per la quale sono indagati appartenenti alle forze dell’ordine che lo tenevano in custodia, rea di non aver proferito parola sul caso (perché avrebbe dovuto farlo?)
Ormai Maurizio non ha più freni, dice e scrive ogni cosa che gli passa per la mente senza pensare minimamente alle conseguenze, cosa grave per un politico ex Ministro delle Comunicazioni (pensa te?) e poi ci domandiamo ancora perché siamo arrivati a questo punto in italia…
Ma davvero non c’è null’altro di cui discutere in Parlamento? No, non credo!
Ma come fa un personaggio del genere a farci la morale? Uno che è stato indagato per peculato per aver sottratto al proprio partito € 600.000, salvo poi restituirle per non finire in galera.
Personaggio che si ricorderà per aver firmato una legge vergognosa che degnamente porta il suo nome (legge Gasparri), con la quale permise a Rete 4 di non finire sul satellite, salvando così i milioni di Euro di introiti pubblicitari, decreto emanato ad uso e consumo del Cavaliere, per ricompensarlo del Ministero affidatogli.
Per fortuna sua e nostra siamo ancora in democrazia e non nel suo amato regime, così, chi vorrà, potrà continuare a seguire le vicende di Rocco Schiavone e lui potrà continuare a deliziarci con le sue stronzate senza che nessuno lo censuri…
#RoccoSchiavone #Rai #MammaRai #Gasparri #Comunicazione #Fascista #Ministro #MarcoGiallini
Marco G.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...